I Migliori 17 ETF per investire nei Beni di Consumo (non ciclici)

I Migliori 17 ETF per investire nei Beni di Consumo (non ciclici)

Di seguito è possibile consultare la lista con i 17 migliori ETF che investono in azioni di società che vendono beni e servizi essenziali (non ciclici o ricorrenti). Queste aziende operano in diversi settori: tra cui prodotti alimentari, bevande, tabacco e prodotti per l’igiene domestica e personale.

  • Riepilogo: 17 ETF sono presenti nel nostro database in questa categoria
  • Costi e commissioni: Range da 0.08% a 0.85%
  • Costo e commissione media: 0.45%
  • Gestori presenti in questa categoria: Columbia Threadneedle Investments, Elkhorn, Fidelity, First Trust, Global X, Guggenheim, Invesco PowerShares, iShares, John Hancock, State Street SPDR, Vanguard

Aggiornato il: December 12th, 2018





Approfondimento: ETF per investire nei Beni di Consumo (non ciclici)

XLP

L’ ETF offre la possibilità di investimenti nel settore dei beni di consumo, dando un’opzione valida per gli investitori che vogliono implementare una strategia di rotazione di settore o vogliono indirizzare gli investimenti verso un angolo di mercato degli Stati Uniti che potrebbe dare ottimi risultati in un momento di ricaduta, XLP offre molta liquidità, costi convenienti e molte possibilità di investimento, facendo sì che esso sia uno dei migliori ETF per il settore dei beni di consumo.

VDC

Questo ETF offre investimenti mirati ai beni di consumo negli Stati Uniti, facendo in modo che esso non sia adatto a chi vuole comprare e tenere, ma uno strumento utile per gli investitori che vogliono implementare una strategia di rotazione o che vogliono tenere possedimenti che seguono l’andamento di mercato. Gli ETF di avanguardia sono di solito tra i più convenienti sul piano economico in ogni categoria, ma potrebbe non essere il caso di questi; sia FCD che XLP sono leggermente più economici a livello di spese. Non ci sono comunque ETF di beni di consumo che possono reggere un confronto con il possedere prodotti forniti da VDC; l’unica struttura all’avanguardia che permette a questo fondo di possedere più di 100 capitali diversi per evitare una concentrazione eccessiva su pochi capitali enormi. Ci sono diverse alternative a VDC oltre alle ETF citate sopra; l’RHS bilanciato è un’opzione valida, mentre FXG e PSL potrebbero essere interessanti per chi mira a generare profitto.

ECON

ECON offre la possibilità di investire nella sezione dei beni di consumo, in mercati emergenti, concentrandosi principalmente in un angolo di mercato spesso ignorato dai prodotti basati sul capitale, ma che è un componente principale della crescita di mercato. Come tutti i fondi EGA, ECON è un mercato emergente di “puro gioco”, evitando stati quasi sviluppati come Taiwan e la Corea. ECON si concentra in un campo ristretto di mercato, e può essere un’ottima aggiunta a fondi su larga scala come EEM per ottenere possibilità più bilanciate.

IYK

Questo ETF offre possibilità di investimento uniche nel settore dei beni di consumo domestici, concentrandosi sull’artigianato dei beni di consumo ed escludendo i servizi per i clienti. Questa metodologia risulta in un insieme di settori diversi, compresi alcuni dei beni di consumo più ponderati ( anche se qualche impresa si trova in IYK). Per questo, questo ETF è probabilmente troppo preciso per gli investimenti a lungo termine, ma può essere un’ottima scelta per chi vuole applicare una strategia di rotazione di settore o una copertura tattica. Come molti ETF per i consumatori, ad IYK manca qualcosa a livello di diversificazione. Anche se ci sono più di 100 capitali diversi, alcuni grandi nomi (come PG, KO, PM e PEP) occupano una grande porzione dei capitali. E anche se ci sono diversi ETF per i beni di consumo, IYK è l’unico vero fondo per i beni di consumo.

KXI

Questo ETF offre la possibilità di investire nei beni di consumo globali, includendo anche capitali sia statunitensi, sia internazionali. KXI è fortemente inclinato verso lo sviluppo dei mercati, con le ponderazioni più importanti al mondo offerte ad una buona parte delle economie dell’ovest Europa. Dato ciò, questa ETF potrebbe attrarre investitori che cercano di applicare una strategia di rotazione di settore ad un livello più esteso, oppure a quelli che vogliono implementare una copertura tattica che mira ad un settore specifico. KXI è vantaggioso dal punto di vista dei costi, ma lascia un po’ insoddisfatti a livello di diversificazione. Anche se i capitali sono divisi su più di 100 diversi valori, il capitale più grande di essi ha una forte importanza nel portafoglio. Gli investitori che vogliono investire nel settore dei beni di consumo degli Stati Uniti ameranno XLP o RHS, mentre quelli che cercano di evitare gli Stati Uniti gradiranno maggiormente AXSL o IPS.

RHS

Questo ETF offre la possibilità di investire nel settore dei beni di consumo negli Stati Uniti, facendo si che esso sia un’opzione per gli investitori che vogliono implementare strategie di rotazione di mercato o che vogliono portare i loro investimenti verso una fascia che segue l’andamento di mercato, magari in previsione di una ricaduta. Come molti prodotti Rydex, RHS è collegato ad un indice basato su una ponderazione bilanciata, il che vuol dire che le compagnie riceveranno approssimativamente la stessa allocazione. Questo risulta in una possibilità che è molto più equa di altre alternative come ad esempio XLP, e metodologie che alcuni investitori ritengono saranno in aggiunta al guadagno. In cambio di queste possibilità ci si dovranno aspettare tasse maggiori; questo ETF è molto più costoso sia di XLP che di FCD, anche se è molto più vantaggioso rispetto alla maggior parte dei fondi mutuali.

FXG

Questo ETF offre la possibilità di investire nel settore dei beni di consumo degli Stati Uniti, cercando di replicare un indice che utilizza una strategia originale progettata appositamente per generare ritorni in eccesso basandosi sulla ponderazione a capitale tradizionale. L’ indice AlphaDEX sottostante utilizza una selezione basata sulla quantità per identificare i capitali in bilico a causa di prestazioni basse relative ad una fascia più ampia di beni di consumo. In cambio della possibilità di utilizzare questa strategia, che ha sempre dato ottimi risultati nel corso degli anni, gli investitori dovranno aspettarsi di pagare leggermente di più; il costo di FXG è all’incirca 50 punti base in più rispetto ad altre opzioni più economiche come FCD e XLP. L’unico metodo di costruzione di indici possiede tuttavia diversi vantaggi; FXG mantiene una concentrazione di capitali alti molto inferiore rispetto a fondi basati sul capitale come ad esempio XLP. Dato ciò, le prestazioni non dipendono necessariamente da alcuni grandi capitali, fornendo così una maggiore possibilità di accesso ai dati finanziari. Per chi crede nei metodi di AlphaDEX ed è disposto a pagare leggermente di più per guadagnare maggiormente, FXG può essere un’ottima opzione per investire nel settore dei beni di consumo.

PBJ

Questo ETF offre possibilità di investimento mirate alla sezione dei consumatori, sia sotto l’ambito dei beni che sotto l’ambito discrezionale. Come parte dei prodotti Intellidex, PBJ è collegato ad un indice che utilizza analisi quantitative e selezione dei capitali per identificarli. La metodologia di PBJ porta ad un costo maggiore, ma può attrarre investitori che pensano che la strategia possa portare ad una generazione di profitto costante.

PSL

Questo ETF offre la possibilità di investire nel settore dei beni di consumo degli Stati Uniti, essendo quindi uno strumento utile per gli investitori che vogliono utilizzare una strategia di rotazione di settore o per gli investitori che vogliono portare nel loro portafoglio prodotti che seguono l’andamento di mercato, che possono portare ottimi guadagni nel caso di un calo di mercato. PSL è un ETF “dinamico” offerto da PowerShares, ciò vuol dire che gli indici sottostanti utilizzano una struttura di analisi basata sulla quantità per selezionare i capitali. In cambio di questo tentativo di generare profitto, gli investitori dovranno pagare leggermente di più; PSL è più costoso di FCD e di XLP. Per chi crede che questo metodo di Intellidex possa portare a guadagni, PSL potrebbe essere uno strumento interessante (l’FXG di First Trust utilizza anche una metodologia basata sulla quantità in questo settore). Ma considerando i guadagni passati che non sono impressionanti e la differenza delle spese rispetto ad altri metodi, ci sono probabilmente migliori ETF per investire in questo settore.

PSCC

Questo ETF offre la possibilità di investire nel settore dei beni di consumo degli Stati Uniti, dando agli investitori uno strumento per accedere ai capitali di compagnie che si occupano della produzione e della vendita di cibi, bevande, prodotti per la casa e prodotti personali. Dato che molti componenti di PSCC si trovano in piccoli capitali di ETF e di altri fondi di equità basati su una grande base, questo ETF potrebbe non essere conveniente per investimenti a lungo termine o per strategie compra e tieni. PSCC può comunque essere utile se si vogliono indirizzare gli investimenti verso i beni di consumo, questo fondo può essere un ottimo strumento per implementare una strategia di rotazione di settore. PSCC può essere anche utile se si vogliono indirizzare i propri investimenti verso il settore dei beni di consumo; questo fondo può essere un ottimo strumento per implementare una strategia di rotazione di settore. PSCC potrebbe anche essere utile in scambi di lunga/breve durata ( come PSCC lunghi / XLP cort o viceversa). Ci sono diverse opzioni nella categoria dei beni di consumo, ma la maggior parte si concentra principalmente su grandi capitali. PSCC è unico in questo campo perché offre la possibilità di investire in piccole compagnie con un ottimo potenziale di crescita a lungo termine (e con un’alta volatilità). Mentre tutti gli ETF dei beni di consumo hanno una grande correlazione tra di loro, questi prodotti sono tutto meno che identici; PSCC potrebbe portare a guadagni completamente diversi da XLP e RHS. Gli investitori dovrebbero ricordare che il portafoglio di PSCC e leggermente vuoto, ci sono solo circa 25 componenti e alcune di queste compongono la grande parte degli investimenti. Questa concentrazione potrebbe essere non gradita dagli investitori che cercano di limitare gli investimenti in una sola compagnia. I seguenti ETF con settori di piccolo capitale della PowerShares possono essere ottime alternative o aggiunte agli SPDR concentrati su settori di grande capitale.

BRAQ

Questo ETF offre la possibilità di fare investimenti mirati al settore dei beni di consumo del Brasile, facendo si che esso sia una delle opzioni più precise che può essere utilizzata per creare un portafoglio di equità. Considerata la granularità di questo fondo, sarà difficile che BRAQ attiri gli investitori a lungo termine e con una mentalità del compra e tieni; è più probabile che attragga chi vuole implementare un cambio tattico o chi vuole capitalizzare su errori di prezzo in un lasso di tempo relativamente breve. Come molti altri ETF di equità basati su un settore specifico, anche BRAQ è concentrato; questo fondo possiede solo circa 30 capitali individuali, anche se il più grande non costituisce la porzione maggiore del sito. Ma per investimenti efficienti e mirati al settore dei beni di consumo del Brasile, BRAQ può fornire un’ottima soluzione. I costi di questo fondo potrebbero sembrare elevati rispetto ad altri fondi di equità brasiliani, ma data la natura degli investimenti offerti da BRAQ, le tasse sono molto ragionevoli.

 

Previous I Migliori 4 ETF per investire nell'Acqua
Next I Migliori 11 ETF con copertura fisica per investire in Metalli Preziosi

You might also like

I 5 Migliori ETF per investire nel settore delle Costruzioni

Questi ETF sono fondi che investono in aziende che operano nel settore edilizio. Queste società includono sia aziende che operano nell’edilizia residenziale che in quella civile ed industriale. Riepilogo: 5

I Migliori 15 ETF per investire nell’Intelligenza Artificiale

L’Intelligenza Artificiale è un campo della tecnologia che mira alla creazione di macchine intelligenti che lavorano e pensano come umani. Gli ETF che investono nell’Intelligenza Artificiale possono trarre beneficio da

I Migliori 21 ETF per investire su Petrolio e Gas

Gli ETF del segmento Petrolio e Gas investono direttamente in petrolio o gas e/o in beni correlati. Si noti che questi fondi utilizzano quasi sempre futures per investire nel rispettivo